Esorcismo Convegno Cosenza, 7-8 ottobre 2011: malattia o danno spirituale?





Laboform ha organizzato, per il 7 ed 8 ottobre prossimi, un convegno a Cosenza su un tema a sfondo religioso molto dibattuto e persino osteggiato: la natura delle possessioni sataniche. Di cosa si tratta? Di danni spirituali o di malattie psichiatriche? Il convegno è rivolto a tutte le professioni mediche e fornisce 18 crediti ECM ai professionisti. Interverranno: Alessandro Meluzzi, il Monsignor Salvatore Nunnari ed, infine, Don Stefano Tardani. Ma se esistono davvero gli indemoniati, come si fa a comprendere se un individuo ha in sè una creatura malefica? I sintomi sarebbero molti: una forza fisica soprannaturale, la capacità improvvisa di interloquire in lingue arcaiche e la repulsione verso tutto ciò che riconduce a Dio. Il confine tra disturbo psichico ed evento soprannaturale, spesso, è molto labile e, talvolta, appare invisibile. Il convegno riuscirà a scindere le due cose?

Potrebbe sembrare che i casi di possessione satanica siano solo mere fantasie o utopie che ci vengono riproposte nei film horror. Pensate, però, che ben 500.000 italiani, ogni anno, si recano da un esorcista, sospettando di avere tutti i sintomi di una possessione satanica. Nella Bibbia si attestano esorcismi svolti da Cristo in persona. Dunque il male esiste? Ed esiste anche il personale medico qualificato per affrontare queste evenienze? L’importante è informarsi e sapere come affrontare questi casi delicati, ogni volta, nella loro singolarità. Insomma, 500.000 possessioni sarebbero un dato allarmante. Spesso, infatti, è un disturbo mentale a far credere alla persona di possedere una personalità malefica dentro di sé, ma, in tutti gli altri casi, di cosa si tratta e come va affrontata una situazione così spiacevole e terribile?